L'Arte Del Rinascimento In Italia, Una Nuova Storia

2012 (Copyright)

Main Details
Credits
Co-Author Stephen J. Campbell
Co-Author Michael W. Cole
Publisher Einaudi
Publisher Series Grandi Opere
Copyright Holder (Original Edition) Stephen J. Campbell And Michael W. Cole
Copyright Holder Giulio Einaudi Editore S.p.A.
Translated by Paola Boccalatte
Translated by Andrea Asioli
Layout Design Christopher Perkins
Printed by C&C Offset Printing Co. Ltd*
About/Subject Fonte Gaja
About/Subject Giotto
About/Subject Duccio di Buoninsegna
About/Subject Nicola Pisano
About/Subject Giovanni Pisano
About/Subject Nanni di Banco
About/Subject Donatello
About/Subject Jacopo della Quercia (2)
About/Subject Osanmichele
About/Subject Filippo Brunelleschi
About/Subject Ospedale degli Innocenti
About/Subject Lorenzo Ghiberti
About/Subject Leon Battista Alberti
About/Subject Jacopo Bellini
About/Subject Andrea del Castagno
About/Subject Borso d'Este
About/Subject Andrea Mantegna
About/Subject Federico da Montefeltro
About/Subject Isabella d'Este
About/Subject Leonardo da Vinci
About/Subject Michelangelo Buonarroti
About/Subject Raffaello*
About/Subject Tiziano*
About/Subject Alessandro Moretti
About/Subject Giovan Battista Moroni
About/Subject Andrea Palladio
About/Subject Giambologna
About/Subject Renaissance
About/Subject Renaissance: Italy
Date
Copyright 2012
Copyright 2015
Identifying Codes
ISBN 13 978-88-06-22528-5
Barcode 9788806225285
Price € 110,00
Format Monograph
Publication Location Italy
Genre
Page Count 680 pages
Language Italian
Original Language English
Original Title A New History Of Italian Renaissance Art.
Chapters Introduzione. - p. 8,
Uno sguardo al passato e uno al futuro. - p. 10.
Nuove tecnologie e teorie dell'arte. - p. 11.
La parola e l'immagine. - p. 13.
Il libro e la sua struttura. - p. 14.

1 - 1300-1400. L'eredità del Trecento. - p. 16.
La geografia politica e le arti. - p. 18.
L'eredità dell'architettura. - p. 24.
Giotto: il pittore e la leggenda. - p. 26.
Tradizionali rivali : Duccio. - p. 36.
I Pisano e l'affermazione della scultura monumentale. - p. 42.
Immagini sacre e devozione. - p. 45.

2 - 2400-1410. La cattedrale e la città. - p. 48.
Campanilismo. - p. 50.
Competizione nella cattedrale di Firenze. - p. 55.
Sculture in marmo per la cattedrale: Nanni di Banco e Donatello. - p. 64.
Jacopo della Quercia e la Fonte Gaja. - p. 67.

3 - 1410-1420. La committenza: convenzione, personalizzazione, imitazione. - p. 70,
Orsanmichele e i suoi tabernacoli. - p. 72.
Personalizzare la pala d'altare: L'incoronazione della Vergine. - p. 82.
Filippo Brunelleschi e l'Ospedale degli Innocenti. - p. 87.

4 - 1420-1430. La prospettiva e i suoi detrattori. - p. 88.
La centralità di Firenze. - p. 90.
Lorenzo Ghiberti, Brunelleschi e il Battistero. - p. 93.
Prospettiva e narrativa. - p. 97.
Il modello di Brunelleschi e le sue alternative. - p. 103.
Leon Battista Alberti: una teoria umanistica della pittura. - p. 07.

5 - 1430-1440. Tecniche pittoriche e uso del disegno. - p. 110.
La tecnica: pittura su tavola e affresco. - p. 112.
La centralità del disegno. - p. 114.
Inventare l'antichità. - p. 122.
Jacopo Bellini e la trasformazione del libro di modelli. - p. 125.

6 - 1440-1450. Il palazzo e la chiesa. - p. 130
Sacro e profano. - p. 132.
San Marco. - p. 134.
La pala d'altare fiorentina dopo il 1440. - p. 140.
Andrea del Castagno e il convento di Sant'Apollonia. - p. 144.
La tomba «all'antica». - p. 146.
Il palazzo privato. - p. 148.
Il mecenatismo civico e la Chiesa: Venezia e Padova. - p. 158.
Siena: spazio civico e spazio sacro. - p. 164.
Il papato e la decorazione della basilica di San Pietro. - p. 170.

7 - 1430-1460. Roma e le altre. - p. 174.
La città modello. - p. 176.
Le corti di Napoli e Rimini. - p. 182.
Padova. - p. 191.
Pio II: Roma e Pienza. - p. 193.
Alberti e l'architettura. - p. 199.

8 - 1460-1470. Valori cortesi. - p. 202
Cos'è l'arte di corte. - p. 204.
Ferrara e la corte di Borso d'Este. - p. 204.
La corte degli Sforza a Milano. - p. 212.
Mantegna, Alberti e la corte dei Gonzaga. - p. 219.
Urbino: il palazzo di Federico da Montefeltro. - p. 223.
Valori cortesi senza corte. - p. 225.

9 - 1470-1480. Cos'è il naturalismo? - p. 232.
La maniera fiamminga. - p. 234.
Pittura a olio. - p. 239.
Studi dal vero. - p. 244.
Gli esordi di Leonardo da Vinci. - p. 247.
La natura e il passato classico. - p. 252.
La bellezza oltre la natura. - p. 254.

10 - 1480-1490. Migrazione e mobilità. - p. 256.
Arte portatile. - p. 258.
Artisti in movimento. - p. 264.
Scultori fiorentini in bronzo a Venezia e a Roma. - p. 271.
Pittori fiorentini a Roma: gli affreschi della Cappella Sistina. - p. 275.
Leonardo a Milano. - p. 279.

11 - 1490-1500. Dalla periferia al centro. - p. 284.
Un confine sfuggente. - p. 286.
Lo studiolo di Isabella d'Este e la pittura mitologica. - p. 287.
Devozione corporativa. - p. 291.
I confini del mondo. - p. 195.
Il Giudizio di Orvieto e i Novissimi di Bologna. - p. 305.
Leonardo nella Milano degli Sforza. - p. 312.
Le prime opere in marmo di Michelangelo. - p. 320.

12 - 1500-1510. La natura umana. - p. 324.
Il corpo eroico e le sue alternative. - p. 326.
Leonardo e Michelangelo a Firenze. - p. 329.
Il primo Raffaello. - p. 338.
Roma: un nuovo linguaggio architettonico. - p. 342.
La volta della Sistina. - p. 346.
Il Palazzo Apostolico. - p. 354.
Venezia. - p. 361.

13 - 1510-1520. La bottega e la «scuola». - p. 370.
Raffaello e la sua squadra 1512-20. - p. 372.
Le sculture di Michelangelo per la tomba di Giulio II. - p. 939.
Le «scuole» fiorentine. - p. 396.
Tiziano e il camerino di Alfonso d'Este. - p. 402.

14 - 1520-1530. La sconfitta del centro. - p. 408.
La Sala di Costantino. - p. 411.
Roma dopo Raffaello: costruirsi una reputazione - p. 414.
Firenze. - p. 419.
La Lombardia e Venezia. - p. 424.
Il sacco di Roma nel 1527. - p. 433.

15 - 1530-1540. Dinastia e mito. - p. 436.
Urbino e i Della Rovere. - p. 439.
Mantova e i Gonzaga. - p. 441.
Firenze e i Medici. - p. 447.
La Genova di Andrea Doria. - p. 454.
Roma sotto i Farnese. - p. 458,

16 - 1540-1550. Arte colta. - p. 464.
Pittura di storia. - p. 466.
I disegni-dono di Michelangelo e la Pietà. - p. 472.
La fioritura della teoria artistica in volgare. - p. 475.
Italiani all'estero: Fointaneblue. - p. 477.
La piazza cittadina. - p. 479.
Pittura senza poesia. - p. 487.

17 - 1550-1560. Disegno e colore. - p. 494.
Tiziano a Roma. - p. 496.
Disegno e arti decorative; Firenze e Roma. - p. 502.
Reinterpretare Michelangelo. - p. 508.
Fuori d'Italia. - p. 515.

18 - 1560-1570. Decoro, ordine e riforma delle arti. - p. 522.
Alessandro Moretto e Giovanni Battista Moroni: tendenze riformistiche alla vigilia del Concilio di Trento. - p. 524.
Il Giudizio Universale di Michelangelo vent'anni dopo. - p. 525.
I gesuiti e la riforma dell'architettura chiesastica. - p. 525.
I principi della chiesa e le loro ville. - p. 525.
Le ville venete: Andrea Palladio. - p. 538.
Il Santo Bosco di Bomarzo. - p. 541.
Bologna, Firenze e Roma al tempo di Pio IV e Pio V. - p. 544.
Un periodo di transizione artistica. - p. 552.

19 - 1570-1580. Arte, popolo e Chiesa controriformata. - p. 554
Due arcivescovi riformatori. - p. 556.
Venezia negli anni Settanta del Cinquecento. - p. 561.
Tre confraternite. - p. 565.
Architettura e urbanistica nella Roma controriformata. - p. 575.
L'immagine del popolo. - p. 579.

20 - L'importanza del luogo. - p. 584.
Giardini e grotte. - p. 586.
La nuova ondata bolognese. - p. 590.
Il Sacro Monte di Varallo. - p. 596.
La mappatura di Roma. - p. 597.
L'urbanistica a Roma sotto Sisto V. - p. 601.
La collocazione del Ratto delle Sabine di Giambologna. - p. 606

21 - 1590-1600. La persistenza dell'arte. - p. 608.
Umanesimo e archeologia in seno alla Chirsa. - p. 610.
Una nuova geografia. - p. 612.
Gallerie e arte da collezione. - p. 620.
Tre possibili vie intorno al 1600. - p. 622.
Dopo il 1600. - p. 635.

Cronologia relativa ai princiopali centri del Rinascimento. - p. 636
Glossario. - p. 640.
Note bibliografiche e suggerimenti di lettura. - p. 647.
Fonti delle citazioni. - p. 664.
Ringraziamenti. - p. 667.
Crediti fotografici. - p. 668.
Indice analitico. - p. 670.
Notes Translated by Paola Boccalatte (chapters I - XIV and relative apparatuses) and Andre Asioli (Chapters XV - XXI and relative apparatuses).

With 817 pictures of which 703 colored.

Comments

There are no comments... Yet!
Login or Register to post a comment